PE HTML PUBLIC "-//W3C//DTD HTML 4.0 Transitional//EN"> guarda marchi per gli uomini Prodotti con marchi contraffatti: maxi sequestro a Porto Cervo - Cronaca - L'Unione Sarda.it

Prodotti con marchi contraffatti: maxi sequestro a Porto Cervo - Cronaca - L'Unione Sarda.it guarda marchi per gli uomini

Prodotti con marchi contraffatti: maxi sequestro a Porto Cervo

Martedì 05 Settembre alle 10:50 - ultimo aggiornamento alle 13:49


La Guardia di finanza di Olbia, al termine di una specifica attività svolta nel settore della contraffazione, ha sequestrato 6.935 articoli con marchio contraffatto "Richmond".

Gli articoli venivano venduti all'interno di uno dei complessi commerciali più prestigiosi di Porto Cervo.

All'interno di un negozio di abbigliamento, i Baschi Verdi hanno scoperto sugli scaffali abiti, t-shirt, giacche, borse, scarpe e profumi, riportanti il noto brand creato alla fine degli anni 90 dal famoso stilista britannico.

Al termine dell'attività investigativa la titolare della boutique S.V., di anni 46 e originaria di Cavalese (Trento), è stata denunciata all'Autorità Giudiziaria di Tempio Pausania per i reati accertati connessi alla vendita di merci recanti marchi contraffatti.

(Redazione Online/s.a.)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

5 commenti

  • user232700 05/09/2017 18:02:53

    L'unico vero modo per combattere la contraffazione è la serializzazione dei prodotti.
  • brunobruno 05/09/2017 17:25:46

    Anche i trentini come i marocchini e i senegalesi!
  • user226853 05/09/2017 13:53:27

    be 05/09/2017 11:21:38 in via roma e nel largo, non si deve fare nessun controllo, il divieto arriva dall'alto!
  • Druso 05/09/2017 12:42:56

    Dov'è il problema, se i babbei vogliono la griffe economica....
  • be 05/09/2017 11:21:38

    a quando una bella retata in Via Roma e Largo Carlo Felice a cagliari li vendono sui marciapiedi tra un po la gente non passa piu dovrà passare in mezzo alla strada
  • 1
"Loro", per il nuovo film su Berlusconi set a Porto Rotondo e in Costa Smeralda
Minaccia i carabinieri col machete: "Vi ammazzo". Olbia, 53enne in cella
Olbia, furti in serie in negozi e appartamenti: fermato un 40enne
Il traghetto Tirrenia anticipa al sabato, beffa in porto per i turisti


guarda marchi per gli uomini

un orologio lange sohne
omega deville hinta
dames omega horloges
Роскошные часы
هوبلوت الانفجار الكبير الملك السلطة
Scopri tutti i negozi

Slam

+39 0143 634363
Guida ai negozi

Nato dall'amore per la vela e l'avventura, Slam è diventato simbolo di capi d'abbigliamento di ottima qualità per gli appassionati di vela in tutto il mondo. Il suo stile è puro e coraggioso come gli uomini e le donne che cavalcano le onde dell'oceano affidandosi all'istinto e al coraggio per raggiungere il traguardo.

Slam è official supplier dei più prestigiosi yacht club internazionali, da Porto Cervo a Miami, e quest'anno sponsorizza la federazione brasiliana di vela.

OUTLET

Preparati per la regata della tua vita e non perdere le grandi offerte disponibili nell'Outlet store Slam su tutti i capi e gli accessori sportivi.

Sogna più in grande

DA NON PERDERE

Iscriviti al nostro Privilege Club per le ultime offerte, novità ed eventi esclusivi.

ISCRIVITI ORA

SERRAVALLE DESIGNER OUTLET

Lunedì - Domenica 10:00 - 20:00
Cafés 09:00 - 21:00
Serravalle Designer Outlet,
Via della Moda, 1,
15069 Serravalle Scrivia (AL),
Italia,
Telefono: +39 0143 609000 informazioni@mcarthurglen.com


Giu

6

VENITE AL NOSTRO NUOVO BLOG.

6 Giugno 2016 |  Tagged blog e persone , consigli su blog , crea blog , creare sito , news | Commenti disabilitati

HO APERTO UN NUOVO BLOG..

VENITE E BENVENUTI.

IL LINK: http://evidenziatoredelweb.altervista.org/ 

condividi con Facebook Condividi su Facebook.

Giu

6

Due appartamentini carini al mare in liguria a solo 60.000 euro

6 Giugno 2016 |  Tagged appartamenti ventimiglia , case ventimiglia , maiso italie | Commenti disabilitati

Due bilocali indipendenti

due-bilocali-indipendenti Prezzo 130.000 € Comune Ventimiglia (IM) Locali 4 Superficie 60 mq ULTIMA OFFERTA A 130.000 TUTTI E DUE
Nella parte alta di Ventimiglia nel fantastico borgo antico, dove ogni anno sta riscuotendo sempre più valore, per via delle numerose opere di restauro e abbellimento a pochi metri dal mare e dalla vicina Costa Azzurra e anche il mare a due passi..vi proponiamo questi due bilocali:
Metratura: due bilocali di 30 metri quadrati ciascuno accatastati separatamente con due stanze a immobile e un bagno ognuno, situati uno sopra l’altro in uno stabile di due piani. Situati nella parte più elegante e pulita del vecchio borgo a pochi metri dai due parcheggi.
La via e l’indirizzo: via salita alle mura 14
Facciata appena rifatta e tetto rifatto cinque anni fa.
Quello sopra è appena stato ristrutturato in stile moderno, mentre quello di sotto c’è da fare qualche accorgimento ma è abitabile restaurato il pavimento nel 2012 finestre in alluminio e soffitto a volte.
L’accesso è indipendente e nessuna spesa di condominio.
Vista panoramica su Ventimiglia e scorcio di mare. Molto luminosi posizionati a sud-est
Valore di quello sopra ristrutturato 80.000 euro
Valore di quello sotto 60.000 euro
Se comprate in coppia si può concordare sul prezzo..POSSIAMO SCENDERE COME ULTIMA OFFERTA A 130.000 TUTTI E DUE. ps: ricordo che il tetto è nuovo e la facciata rifatta recentemente. Dunque una spesa in meno. Molto luminosi, non umidi d’inverno e freschi d’estate. Vista panoramica ad ovest con vista Ventimiglia e scorcio di mare. Da visitare..

Inizia bella stagione e vorresti comprare un appartamento vicino alla Costa azzurra e al mare nell’estremo ponente ligure a poco prezzo..?

Si trovano nella parte più pulita ed elegante del centro storico del vecchio borgo di Ventimiglia Alta. Vista panoramica. Siamo privati e non agenzia. In tutti e due si vede scorcio di mare. A tre…  Continua » GUARDA I VIDEO NEL LINK SOPRA

 

 

condividi con Facebook Condividi su Facebook.

Feb

24

Visitate il mio nuovo blog

24 Febbraio 2012 | | 13 Commenti

Ho creato un nuovo blog. Si chiama “L’evidenziatore del Web” . Sarei lusingato se verreste a vederlo. Ci tengo tanto. Ho migliorato la grafica e l’accessibilità. Ho inserito diverse sezioni come: Ambiente, società, famiglia, sociale, economia, e molto altro. Avrete l’opportunità di fare scambiolink oltre che inserire la vostra pubblicità, la quale avrà maggiore visibilità tramite strumenti molto efficaci. 

Il “Mandingo di Dolceacqua” non andrà in pensione, ma avrà meno frequenza. Mi dedicherò con più tenacia su “L’evidenziatore del Web”

Vi ringrazio in anticipo e buona lettura.

Dite la vostra nei commenti se volete. 

condividi con Facebook Condividi su Facebook.

Feb

18

Triste notizia. 150 gatti morti in incendio.

18 Febbraio 2012 |  Tagged cina gatti bruciati , cronaca , gatti morti , protezione animali | 16 Commenti

Triste notizia giunta dalla Cina per tutti gli amanti dei nostri amici animalisti. Ci uniamo al dolore.

(ANSA) – PECHINO, 18 FEB – Almeno 150 gatti ospitati da una donna ultraottantenne sono morti a Pechino nell’ incendio che ha distrutto la sua casa. Lo scrive oggi il quotidiano Beijing Chenbao (Il mattino di Pechino). La donna, che ha 84 anni ed e’ conosciuta come ”nonna Ding” ospitava da 30 anni nel suo hutong (abitazione tradizionale) centinaia di animali randagi.

L’ incendio, riferisce il giornale, e’ scoppiato venerdi’ alle 5 di mattina locali e un buon numero di felini sono morti carbonizzati o asfissiati.

condividi con Facebook Condividi su Facebook.

Feb

17

EQUITALIA: SCILIPOTI, PRESENTA NORMA “SALVACASA” CON SARA TOMMASI

17 Febbraio 2012 |  Tagged casa non pignorabile , equitalia , legge salva casa , sociale , Società , tasse | 27 Commenti

(AGENPARL) – L’ on. Domenico Scilipoti (MRN) insieme a Sara Tommasi presenta oggi alle 14 in una conferenza alla Sala stampa della Camera dei Deputati la sua ultima iniziativa legislativa: una proposta di legge per l’ impignorabilità della prima e unica casa “in ossequio al principio sancito dalla nostra Costituzione sul diritto all’ abitazione, nel rispetto della persona come previsto dagli articoli 2-3-32 e 47 della Carta Costituzionale”.

“E’ inaccettabile – spiega il deputato – che ci siano circa 4.200.000 famiglie che oggi corrono il rischio di subire una procedura esecutiva per il pignoramento della prima e unica casa, e vedano vanificarsi anni di sacrifici a causa di un semplice ritardo nel pagamento di una rata del mutuo dovuto a un errore del sistema bancario o a una mancanza temporanea di liquidità a causa alla perdita del lavoro e, di conseguenza, vedano lievitare gli interessi bancari e l’accanimento persecutorio di Equitalia nei loro confronti”.

“Il 19 febbraio – annuncia dunque Scilipoti – partirà una raccolta firme a livello nazionale a sostegno di questa proposta di legge, per una battaglia di civiltà che tuteli il sacrosanto diritto degli italiani alla casa”.

condividi con Facebook Condividi su Facebook.

Feb

16

L’OBESITA’ INFANTILE E IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE

16 Febbraio 2012 |  Tagged malattia cuore , malattie cardiovascolatorie , obesità | 34 Commenti

Roma, 02 feb. – In Italia un bambino su tre e’ in sovrappeso e uno su dieci e’ obeso. Una condizione ”pericolosa che li portera’ quasi certamente a subire malattie cardiovascolari nell’eta’ adulta”. E’ questo l’allarme lanciato da Alt, Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari, in occasione della conferenza stampa annuale, svoltasi a Palazzo Reale. ”La prevenzione dell’obesita’ infantile deve iniziare fin dai neonati, favorendo il piu’ possibile l’allattamento protratto al seno e tenendo sotto controllo l’eccessivo recupero ponderale nei primi anni di vita – ha affermato Alessandro Sartorio, primario Endocrinologo dell’Istituto Auxologico Italiano, IRCCS Milano -. E’ infatti dimostrato che quasi la meta’ dei bambini obesi si manterranno tali anche da adulti e che gli adolescenti obesi presentano una prevalenza elevata di sindrome metabolica, strettamente connessa al tipo di alimentazione. Significativa e’ anche la prevalenza di steatosi epatica nei bambini e negli adolescenti obesi, malattia dovuta all’accumulo di grassi nel fegato, che col tempo portano al danneggiamento irreversibile dell’organo deputato al loro smaltimento”.

L’obesita’, gli ha fatto eco Saverio Dioguardi, professore di Medicina Interna presso l’Universita’ degli Studi di Milano, ”e la arteriosclerosi sono collegati: gli ultimi dati americani ci dicono che nel biennio 2009-2010, il 9,7% dei nuovi nati-lattanti e fino a 2 anni di eta’ era obeso, ed il 16,9% fra i 2 anni ed i 9 anni. Purtroppo stiamo andando nella stessa direzione in Italia. La trombosi e’ causata dall’arteriosclerosi, cioe’ dall’accumulo di placche nelle arterie, che stringono il diametro dei vasi sanguigni fino al punto che l’apporto di sangue diventa inadeguato e i tessuti vengono danneggiati, con conseguenze spesso fatali come nel caso di infarti e ictus . Leggi il seguito

condividi con Facebook Condividi su Facebook.

Feb

16

Appello urgente…Una malattia sconosciuta. Si cercano persone con lo stesso problema.

16 Febbraio 2012 |  Tagged fop , malattia sconosciuta , malattie genetiche rare , malattie rare , osteporosi , richiesta d'aiuto | 10 Commenti

L’unica cosa che devi fare è reinviare questo messaggio ad altre persone, sono solo due minuti niente di più (non si richiede denaro)… Grazie

Vedete le foto di Maria Claudia, che non chiede soldi  ma un’altra cosa che noi possiamo darle.

#gallery-1 { margin: auto; } #gallery-1 .gallery-item { float: left; margin-top: 10px; text-align: center; width: 50%; } #gallery-1 img { border: 2px solid #cfcfcf; } #gallery-1 .gallery-caption { margin-left: 0; } bambi2 bambi1

 

Questo messaggio ha come obbiettivo di giungere nelle mani di persone che possano conoscere questa malattia e che collaborino con noi.
Ciao, sono Maria Claudia:

Non chiedo denaro, guarda solo i miei occhi, e guarda il mio cuore che ti dice che ho bisogno di te per vivere.

Ho una malattia le cui iniziali sono FOP e ho bisogno di incontrare tre famiglie che abbiano questa malattia, in modo che si completi una catena di 10 famiglie e si possano scoprire i geni che causano questa malattia e così si possa risolvere.

Abbi pazienza nel leggere queste righe, e se puoi aiutami, chissà io non avrò mai modo di conoscerti e ringraziarti ma Dio è grande e divino e ti benedirà.

MARIA CLAUDIA

 

Gino e Donatella Bacchiddu < fam.bacchiddu@hotmail.it >


 

condividi con Facebook Condividi su Facebook.

Feb

12

Spero che questa immagine giri il mondo. . .

12 Febbraio 2012 |  Tagged ambiente , brasile deforestazione , indiani , Società , tribu kayapo | 21 Commenti

Mentre giornali e talk show in tv trattano della vita di celebrità, il capo della tribù Kayapo ha ricevuto la notizia peggiore della sua vita: Dilma, “Il nuovo presidente del Brasile, ha dato l’approvazione per costruire un grande impianto idroelettrico (il terzo più grande del mondo ), e ‘la condanna a morte per tutte le persone vicino al fiume perché la diga sommergerà 400.000 ettari di foresta.

più 40.000 indiani dovranno trovare un altro posto dove vivere. la distruzione degli habitat naturali, la deforestazione e la scomparsa di molte specie è un dato di fatto. ”

Ciò che mi muove nelle viscere, …e che mi fa vergognare di far parte della cultura occidentale, è la reazione del capo della comunità Kayapo quando ha saputo della decisione, il suo gesto di dignità e di impotenza di fronte all’avanzata del progresso capitalista, moderno predatore di civiltà e che non rispetta le differenze. . .

 

Ma sappiamo che una immagine vale mille parole, mostrando la realtà del prezzo reale della nostra borghese “qualità della vita”.

per il fabbisogno di radical chic muore un intero ecosistema e la popolazione residente.

www.Losai.org

condividi con Facebook Condividi su Facebook.

Feb

11

CACCIA, BRAMBILLA: “REFERENDUM IN PIEMONTE? ERA ORA” “ABOLIZIONE TOTALE DELLA CACCIA OBIETTIVO PRIORITARIO DA PERSEGUIRE”

11 Febbraio 2012 |  Tagged brambilla , caccia , caccia piemonte , divieto di caccia , Società , tutela animali | 30 Commenti

“Era ora”. Così l’ex ministro del Turismo, on.Michela Vittoria Brambilla, commenta la sentenza del Tar che impone alla Regione Piemonte di indire, dopo 25 anni di contenzioso legale con il comitato promotore, il referendum sulla caccia. Inoltre l’esponente del Pdl, che è anche presidente della Lega Italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente (LEIDAA), chiede che l’iter della nuova legge regionale sulla materia sia sospeso in attesa del pronunciamento dei cittadini. “Mi pare –sostiene l’ex ministro – un’elementare forma di rispetto verso il corpo elettorale, defraudato per un quarto di secolo – suppongo che sia un record mondiale – del diritto di dire la sua su una materia in cui contano le opinioni personali di ciascuno e non le logiche di partito. Dal mio punto di vista – prosegue l’on. Brambilla – il referendum ha un unico difetto: essendo una consultazione regionale non può abolire del tutto la caccia, alla quale, secondo ì’ultimo rapporto Italia di Eurispes, si dichiara contrario il 76,4 per cento degli italiani. Tuttavia rappresenta certamente una straordinaria opportunità, finalmente offerta ai piemontesi, per dare un segnale di civiltà e di cambiamento a tutto il Paese. Un primo passo importante verso il raggiungimento dell’unico obiettivo da perseguire in maniera prioritaria:l’abolizione totale della caccia”.
I
E proprio perché ogni conquista su questo fronte avvicina il traguardo finale, l’ex ministro del Turismo ricorda di aver promosso una proposta di legge per abolire quella parte dell’art.842 del codice civile, che ancor oggi permette ai cacciatori di praticare attività venatoria nei fondi privati, per raddoppiare le distanze alle quali devono attenersi per sparare in prossimità di strade o abitazioni. Infatti, ripete, “la caccia è pericolosa per tutti i cittadini, la cui incolumità viene messa fortemente a rischio da tale barbaro costume, come purtroppo dimostra anche l’ultimo rapporto diffuso dall’associazione vittime della caccia: 11 morti e 75 feriti nella stagione di caccia 2011-12″.

Ma certamente la pratica venatoria é fortemente censurabile anche e soprattutto perché minaccia la Leggi il seguito

condividi con Facebook Condividi su Facebook.

Feb

7

Ambiente: la Commissione Ue invita l’Italia a rendere più rigorosa la legislazione sulla responsabilità ambientale

7 Febbraio 2012 |  Tagged agricoltura , ambiente , commissione europea , direttive europee , sanzioni europee , Società | 6 Commenti

26.01.12

La Commissione è preoccupata che l’Italia non abbia attuato correttamente la normativa UE in materia di responsabilità ambientale, per cui i cittadini italiani non godrebbero di una tutela sufficiente. Su raccomandazione del commissario per l’Ambiente Janez Poto?nik, la Commissione sta per inviare un parere motivato complementare per chiedere all’Italia di adeguare in tal senso la propria legislazione. Se l’Italia non risponderà entro due mesi, la Commissione potrebbe adire la Corte di giustizia europea.
La direttiva sulla responsabilità ambientale stabilisce un quadro giuridico per questa materia in base al principio “chi inquina paga”, con l’obiettivo di prevenire e di riparare i danni ambientali. Le persone fisiche e giuridiche che esercitano le attività elencate nella direttiva, o effettuano i controlli, sono oggettivamente responsabili dei danni che causano all’ambiente con la loro attività. Tali danni Leggi il seguito

condividi con Facebook Condividi su Facebook.

Feb

6

QUINDICI MILIONI DI EURO DAL FSE PER L’INSERIMENTO LAVORATIVO DELLE PERSONE A RISCHIO DI ESCLUSIONE SOCIALE”

6 Febbraio 2012 |  Tagged bandi e concorsi , finanziamenti , lavoro , sociale , Società | 12 Commenti

Avvio dei bandi  per presentare i progetti

Genova. Partiranno a metà della prossima settimana i bandi, per un valore di 15 milioni di euro, per la realizzazione di interventi utili all’inserimento lavorativo delle persone a rischio di esclusione sociale.

Lo ha deciso la Giunta regionale su proposta degli assessori al bilancio e alle politiche sociali, Pippo Rossetti e Lorena Rambaudi. Con questi finanziamenti del fondo sociale europeo parte così la seconda fase del percorso che ha preso il via nel 2010 e che è proseguito nel 2011 con una serie di tavoli territoriali che hanno visto il coinvolgimento dei principali soggetti che si occupano di inclusione sociale. I finanziamenti potranno essere utilizzati per l’inserimento lavorativo di persone senza fissa dimora o in condizioni di povertà estreme, giovani che hanno lasciato prematuramente la scuola, adulti con un basso titolo di studio, disoccupati over 45, disabili fisici o mentali e anche famiglie dei destinatari. Persone a rischio di esclusione sociale“Il bando – spiegano gli assessori Rossetti e Rambaudi – si rivolge ad amministrazioni pubbliche, escluso le Province, sindacati e associazioni di categoria, enti di volontariato, cooperative sociali che potranno presentare i progetti non singolarmente, ma in forma di partenariato”. Gli enti destinatari avranno tempo Leggi il seguito

condividi con Facebook Condividi su Facebook.

Feb

1

APPROVATO QUESTA SERA ALLA CAMERA L’EMENDAMENTO ALLA LEGGE COMUNITARIA CHE MIGLIORA LA SCIAGURATA DIRETTIVA EUROPEA 2010/63 E CHIUDE GREEN HILL.

1 Febbraio 2012 |  Tagged DIRETTIVA EUROPEA 2010/63. brambilla , green hill , Società , tutela animali | 68 Commenti

APPROVATO QUESTA SERA ALLA CAMERA I’EMENDAMENTO ALLA LEGGE COMUNITARIA CHE MIGLIORA LA SCIAGURATA DIRETTIVA EUROPEA 2010/63 E CHIUDE GREEN HILL. UNA VITTORIA IMPORTANTE MA SAREMO SODDISFATTI SOLO QUANDO LA VIVISEZIONE SARÀ ABOLITA.

SCRIVE LA BRAMBILLA NEL SUO PROFILO FACEBOOK… Cari amici, un altro passo in avanti é stato compiuto. L’articolo 16 della legge comunitaria, che recepisce il nostro emendamento in tema di vivisezione, é stato approvato. Questo significa che l’Italia non recepisce la direttiva europea così come licenziata a Bruxelles ma si distingue apportando modifiche sostanziali a tale testo. Ora passerà al voto del senato e poi il governo avrà 60 giorni di tempo per scrivere il decreto legislativo di attuazione. Di seguito vi riporto il testo che é stato approvato questa sera e come migliora quella vergogna che inspiegabilmente la maggioranza dei parlamentari europei hanno votato nel 2010. La vivisezione deve infatti solo essere abolita e deve esse promosso lo sviluppo di metodi alternativi che, peraltro, sono anche più sicuri. Concludo dicendovi che ieri, oggi, le scorse settimane, l’anno Leggi il seguito

condividi con Facebook Condividi su Facebook.

Gen

30

www.tassa.li il sito che ti darà l’applicazione per segnalare i casi di evasione fiscale

30 Gennaio 2012 |  Tagged agenzia delle entrate , finanza , Internet , lettura scontrini fiscali , software telefoni , tassa.li , tasse nuove , tecnologia telefonini | 170 Commenti

Tassa.li: l’app per segnalare i casi di evasione fiscale

“Se tutti pagassero le tasse, tutti pagherebbero di meno”, questa frase ci accompagna ormai da anni visto che l’Italia rimane uno dei paesi con il più alto tasso di evasione fiscale al mondo. Da oggi, con l’applicazione Tassa.li, anche l’utente iPhone può segnalare casi di evasione fiscale direttamente dal dispositivo.

La segnalazione è del tutto anonima e può essere fatta quando, ad esempio, un esercente non rilascia lo scontrino o quando viene emessa uan fattura errata. Le segnalazioni sono geolocalizzate e sono accessibili da tutti gli altri utenti che utilizzano la stessa app. Questa applicazione è nata da un’idea della Startup Weekend, un’organizzazione che mette insieme giovani imprenditori del settore IT e che organizza eventi in tutte le città del mondo.

Fonte

Altro articolo preso sul corriere

Ecco « Tassa.li», il sito internet
per smascherare i «furbetti»

In otto mesi ha ricevuto da tutta Italia più di 17 mila segnalazioni; 2200 da Roma: ristoranti, bar, negozi e bancarelle

ROMA - Il commerciante non rilascia lo scontrino? Il ristoratore con indifferenza dà solo il pre-conto (documento senza alcun valore fiscale) e glissa sulla ricevuta? L’artigiano propone lo sconto, «ma senza fattura»? Per denunciare l’evasione fiscale adesso non c’è Leggi il seguito

condividi con Facebook Condividi su Facebook.

Gen

29

Il 1° marzo 2012 è la data di entrata in vigore delle nuove Norme sulla privacy e dei nuovi Termini di servizio di Google.

29 Gennaio 2012 |  Tagged google , Internet , Norme sulla privacy google , nuove leggi su google , sicurezza dati internet | 67 Commenti

Una normativa unica, un’unica esperienza d’uso su Google

Stiamo eliminando oltre 60 diverse norme sulla privacy in tutti i servizi Google per sostituirle con una normativa unica, più breve e di più facile comprensione. Le nuove norme riguardano più prodotti e funzioni, poiché è nostro desiderio creare un’esperienza d’uso che sia meravigliosamente semplice e intuitiva per tutti i serivizi Google.

Questi contenuti sono importanti, quindi ti invitiamo a leggere le  Norme sulla privacy  e i  Termini di servizio  aggiornati. Le modifiche diventeranno effettive a partire dal 1° marzo 2012.

Usare più servizi con facilità

Le nuove norme rispecchiano la nostra volontà di creare un’esperienza d’uso semplice che ti permetta di fare ciò di cui hai bisogno, quando lo desideri. Che si tratti di leggere un’email per organizzare una rimpatriata tra amici o di trovare un video preferito da Leggi il seguito

condividi con Facebook Condividi su Facebook.

Gen

23

“Ucraina” Sterminati centinaia di cani randagi per far spazio ai Campionati Europei di calcio.!

23 Gennaio 2012 | | 55 Commenti

UCRAINA, STERMINIO DI CANI RANDAGI – Tra cinque mesi prenderanno il via gli Europei di calcio 2012 che si terranno in Polonia e Ucraina e le autorità sono già al lavoro per i preparativi, al fine di dare un’immagine sobria e ‘pulita’ delle loro città. Ma l’Organizzazione Internazionale Protezioni Animali, una ong affiliata al dipartimento della pubblica informazione dell’Onu, lancia l’allarme contro lo sterminio indiscriminato di cani e gatti randagi in Ucraina, un’operazione crudele che avviene puntualmente ogni giorno ad opera di impiegati comunali che gettano in pasto polpette avvelenate agli animali in strada o nei parchi. Spesso a rimetterci la vita sono i cani di proprietà che muoiono davanti agli occhi dei propri padroni dopo tremende sofferenze.Ma non finisce qui: gli animali randagi, uccisi o ancora in vita, vengono gettati in forni crematori mobili in modo da far sparire ogni traccia. Sul sito Oipa.org è possibile firmare l’appello e inviare una mail di protesta ai diretti interessati, al fine di chiedere alle autorità ucraine di mettere fine a questo massacro e salvare tanti animali da atroci torture. Luigi Ciamburro

Fonte

condividi con Facebook Condividi su Facebook.

Gen

11

EQUITALIA,GIUDICE DICHIARA NULLE TUTTE LE MULTE VIA RACCOMANDATA.TUTTE NULLE LE NOTIFICHE ESEGUITE DA EQUITALIA.

11 Gennaio 2012 |  Tagged equitalia , multe , Società , tasse | 33 Commenti

  SENTENZA STORICA.UN GIUDICE HA DICHIARATO NULLE TUTTE LE MULTE INVIATE DA EQUITALIA VIA RACCOMANDATA.RISULTATO:TUTTE LE NOTIFICHE SONO NULLE E NON DOVETE PAGARE NULLA!FINALMENTE LA MAGISTRATURA VIENE INCONTRO AI CITTADINI E LI DIFENDE DALLO STROZZINAGGIO DI STATO!DIFFONDETE LA NOTIZIA,NOI DI FREE-ITALY.INFO CONTINUEREMO A PASSARLA AFFINCHE’ TUTTI CONOSCANO LA VERITA’.

di Free-Italy.info
Iniziare la giornata con una notizia così penso sia il sogno di ogni cittadino vessato da Euitalia.Non è fortunatamente il nostro caso,ma personalmente mi metto nei panni di chi,e sono ahimè tanti,si trovano in quella brutta situazione.Andiamo al punto veloce veloce.Non dovete pagare assolutamente le multe che Equitalia vi ha inviato via raccomandata perchè un giudice le ha dichiarate nulla.Mi pare giusto che almeno la notifica la debbano fare di persona,giusto per rendersi conto del male che stanno facendo o che stanno per fare..Ora di conseguenza le multe non le dovete pagare..Già magari neanche avevate i soldi per farlo,ma non è questo il Leggi il seguito

condividi con Facebook Condividi su Facebook.

Gen

8

La fine del mondo 2012 inizierà dalla Germania?

8 Gennaio 2012 |  Tagged 2012 , fine del mondo , salvarsi dalla fine del mondo , verità sul 2012 | 48 Commenti

Avranno avuto ragione i Maya con la loro profezia di catastrofi per il 2012? Se il buongiorno si vede dal mattino, infatti, quanto sta accadendo in Germania in questi primi giorni dell’anno non è certamente un buon segno e desta più di una preoccupazione. Non è infatti solo l’Italia ad avere vulcani ancora attivi in Europa: se l’Etna e il Vesuvio destano qualche preoccupazione, pare che i tedeschi non vogliano essere da meno.

Il più grande vulcano sottomarino è nel mar Tirreno

Si chiama vulcano Laacher See e fino a questi ultimi giorni ben pochi sapevano che in Germania ci fossero dei vulcani. E’ situato nelle vicinanze della vecchia capitale tedesca prima delle riunificazione, Bonn, e si trova sotto a un lago, da cui il nome. Ebbene, questo temibile vulcano ha cominciato a ridare segni di vita proprio a inizio 2012. E pensare che la sua ultima eruzione risale a ben 12.900 anni fa, si calcola infatti che esploda circa ogni dieci/dodicimila anni. Le sue dimensioni sono impressionanti: è all’incirca simile al vulcano del Monte Pinatubo in Indonesia, lo stesso che eruttò nel 1991 causando la più disastrosa Leggi il seguito

condividi con Facebook Condividi su Facebook.

Gen

3

Informazioni sugli indicatori di sicurezza dei siti web

3 Gennaio 2012 |  Tagged antivirus , sicurezza internet , virus | 86 Commenti

Quando ti connetti a un sito web, Google Chrome può mostrarti i dettagli relativi alla connessione e avvisarti nel caso non sia possibile stabilire connessioni protette con il sito. Informazioni sulle  impostazioni di sicurezza  di Google Chrome.

Controlla se il sito sta utilizzando una connessione protetta (SSL)

Se stai inserendo informazioni personali importanti in una pagina, controlla che vi sia l’icona a forma di lucchetto alla sinistra dell’URL del sito nella barra degli indirizzi per sapere se viene usato il protocollo SSL. Il protocollo SSL è un protocollo che fornisce un tunnel crittografato tra il computer e il sito che stai visualizzando. I siti web possono usare il protocollo SSL per evitare che terze parti interferiscano con le informazioni inviate attraverso il tunnel.

Icona Significato globo Il sito non sta usando il protocollo SSL. La maggior parte dei siti non devono usare il protocollo SSL perché non gestiscono informazioni personali importanti. Evita di inserire informazioni personali importanti, quali nome utente e password. Icona del lucchetto https verde Google Chrome ha stabilito correttamente una connessione protetta con il sito che stai visitando. Controlla che vi sia quest’icona e verifica che l’URL abbia il dominio corretto se devi eseguire l’accesso sul sito o inserire informazioni personali importanti nella pagina.Se un sito utilizza un certificato EV SSL (Extended Validation SSL), accanto all’icona in verde viene visualizzato anche il nome dell’organizzazione. Controlla che il browser sia impostato su  Verifica revoca certificato server  per identificare i siti con certificati EV-SSL. icona di avviso https giallo Il sito utilizza SSL, ma Google Chrome ha rilevato del contenuto non sicuro nella pagina. Stai attento se ti viene richiesto di inserire informazioni personali importanti in questa pagina. I contenuti non sicuri possono fornire a qualcuno la via d’accesso per modificare l’aspetto della pagina. icona d'avviso v https rosso Il sito utilizza SSL, ma Google Chrome ha rilevato contenuto molto rischioso nella pagina oppure problemi con il certificato del sito. Non inserire informazioni personali importanti in questa pagina. I certificati non validi o altri gravi problemi con https potrebbero essere un indizio che qualcuno stia tentando di interferire con la tua connessione al sito. Messaggi di avviso SSL

Potresti ricevere un messaggio di avviso quando Google Chrome rileva che il sito visitato potrebbe Leggi il seguito

condividi con Facebook Condividi su Facebook.

Gen

2

Anche i permessi di soggiorno subiranno la stangata. Aumento da 80 a 200 euro. Roba da non credere.!

2 Gennaio 2012 |  Tagged nuove stangate 2012 , permesso di soggiorno , politica , Società , tassa immigrati | 20 Commenti

A fine mese scatta la tassa:

la metà degli incassi servirà

a pagare il fondo per i rimpatri

ROMA

Brutto inizio d’anno per gli immigrati, che grazie a un provvedimento del governo Berlusconi, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 31 dicembre 2011, dovranno pagare una cospicua tassa per poter chiedere o rinnovare il permesso di soggiorno. Una novità già bollata come ingiusta, odiosa e incomprensibile dalle associazioni di tutela dei migranti.

 

Il nuovo contributo era già previsto dalla legge sulla sicurezza del 2009, ma era rimasto sulla carta. Un decreto firmato a ottobre 2011 dagli allora ministri dell’Interno Roberto Maroni e dell’Economia Giulio Tremonti e ora pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, lo rende operativo a partire dal 30 gennaio prossimo. L’importo di quello che si chiama «contributo per il rilascio e rinnovo del permesso di soggiorno» varia in base alla durata del permesso: 80 euro se è compresa tra tre mesi e un anno, 100 euro se è superiore a un anno e inferiore o pari a due anni, 200 euro per i «soggiornanti di lungo periodo», la cosiddetta «carta di soggiorno». L’esborso si aggiunge al contributo di 27,50 euro per il rilascio del permesso di soggiorno elettronico.

La nuova tassa non riguarda i permessi dei minori, gli stranieri che entrano in Italia per Leggi il seguito

condividi con Facebook Condividi su Facebook.

Dic

25

Partecipa al concorso “Enel Blogger Award” e vinci un IPad2 3G

25 Dicembre 2011 |  Tagged blog italiani classifica , enel blogger award , finanza , iPad2 3G 32 gb. , opportunità , Società | 21 Commenti

 

 

 

 

 

ps: Secondo alcuni potrebbe apparire come una comunicazione pubblicitaria. (Non è mia intenzione) “Guarda nei commenti”

Per partecipare è necessario registrare il proprio blog ad una delle categorie e promuovere un post in particolare che rappresenti al meglio le proprie capacità.I blog devono essere attivi da almeno sei mesi e aggiornati con una frequenza di almeno un post a settimana, non sono ammessi blog multi autori.

La registrazione al concorso terminerà il 17 gennaio 2012.

I vincitori saranno decretati dal voto degli utenti. Il primo classificato per ogni categoria riceverà in premio un iPad2 3G 32 gb.

Ti stiamo cercando fatti conoscere

TERMINI E CONDIZIONI DELLA PARTECIPAZIONE

Art. 1. Obiettivo del concorso

Il concorso “Enel Blogger Award 2012” (di seguito il “Concorso”) è indetto da Enel S.p.A. ed ha la finalità di contribuire allo sviluppo della cultura e di promuovere la crescita professionale nel settore multimediale riconoscendo il merito personale attraversol’attribuzione dei Leggi il seguito

condividi con Facebook Condividi su Facebook.

Dic

22

Auguri di cuore a tutti i miei lettori e non..

22 Dicembre 2011 |  Tagged auguri natale | 3 Commenti

Nessun motto..!! Solo tanta pazienza e speranza. Per quest’anno è andata così.. Vedremo da gennaio cosa cambierà. Per adesso vi faccio i miei più sinceri e sentiti auguri di buone feste.

condividi con Facebook Condividi su Facebook.

Dic

14

Kyoto, il Canada esce dal protocolllo. ‘Troppo costoso’

14 Dicembre 2011 |  Tagged ambiente , canada , protocollo di kyoto , sanzioni , Società | 31 Commenti

Il ministro dell’Ambiente: avremmo dovuto pagare 14 miliardi in sanzioni

Il Canada è diventato il primo Stato che si ritira dal Protocollo di Kyoto sulla riduzione delle emissioni inquinanti; e la Cina liquida la decisione come “deplorevole”, giudicandola contraria agli interessi della comunità internazionale.
Secondo il governo di Ottawa, l’accordo “non funziona” e la ‘piattaforma di Durban’ è ormai il cammino verso il futuro. Di ritorno dalla conferenza sui cambiamenti climatici in Sudafrica, il ministro canadese dell’ambiente Peter Kent ha giustificato la decisione con il fatto che il Canada rischiava di pagare sanzioni per 14 miliardi di dollari se rimaneva tra i firmatari del protocollo: “Invochiamo il diritto legale del Canada di ritirarsi formalmente da Kyoto”, ha detto il ministro. L ‘accordo di Kyoto , firmato nel 1997 ed entrato in vigore nel 2005, è l’unico quadro giuridicamente vincolante mai siglato per frenare l’effetto serra, provocato dalle emissioni inquinanti. In base al Protocollo, il Canada si era impegnato a ridurre le proprie emissioni di gas serra del 6 percento rispetto ai livelli del 1990 entro il 2012, ma queste emissioni sono notevolmente aumentate. Arrivato al potere nel 2006, il governo conservatore di Steven Harper aveva apertamente respinto i suoi obblighi e denunciato “l’errore” della firma siglata dal governo liberale che lo aveva preceduto; si era tuttavia impegnato a ridurre le emissioni del 17 percento entro il 2020, un impegno giudicato dagli ambientalisti notevolmente insufficiente.

Fonte

condividi con Facebook Condividi su Facebook.

Dic

13

Da oggi i pannolini usati si riciclano e diventeranno oggetti in plastica: al via il primo sistema italiano per il riciclo dei pannolini